Richiesta
Newsletter abbonare

Altopiano delle Mele a Naz-Sciaves

Seguendo il profumo dei fiori

 

Natz-Schabs aus der Luft auf Peer.tv

Il nostro altopiano situato al centro dell’Alto Adige vi incanterà a prima vista. L’Altopiano delle Mele a Naz-Sciaves si estende tra i 730 e 890 m di altitudine ed è la zona di coltivazione della mela più settentrionale dell’Alto Adige. E’ probabile che abbiate già gustato una mela cresciuta e maturata in questo angolo di paradiso. Per la posizione particolarmente soleggiata maturano anno dopo anno oltre 11.000 tonnellate del succoso frutto, soprattutto le note varietà Jonagold, Elstar, Golden Delicious e Gala. In primavera, durante la fioritura dei meli, l’altopiano si tinge di colori pastello e si ha l’impressione di trovarsi all’interno di un quadro – e in autunno, nel periodo del raccolto, si celebra la mela con una serie di feste sempre molto frequentate. Se venite a visitarci in primavera tutta la vostra vacanza sarà accompagnata da una leggera fragranza di miele che emanano i nostri meli.

Tutto l’anno una festa della natura

Tutto l’anno una festa della natura

Per quanto l‘Altopiano delle Mele Naz-Sciaves sia contraddistinto da questo delizioso frutto, non dimentichiamo che godiamo di un’altrettanta buona reputazione per la produzione dei vini. Il paesaggio è caratterizzato da continui passaggi tra vecchi boschi e vigneti o meleti. Non mancano maestosi castagni ed interi castagneti che si alternano ai precedenti. Le castagne saranno poi protagoniste durante la tradizionale usanza del “Törggelen”, che consiste nell’assaggiare del vino nuovo accompagnato da piatti tipici autunnali. Lo stretto contatto tra natura intatta e le coltivazioni plasmano la nostra zona di vacanza e gli ospiti premiano questa simbiosi con un elevato livello di fedeltà.

Tanti tesori culturali e storici

Tanti tesori culturali e storici

L’Altopiano delle Mele di Naz-Sciaves, baciato dal sole e situato tra i fiumi Isarco e Rienza, comprende oltre ai frutteti anche gli abitati di Sciaves, Naz, Rasa, Fiumes ed Aica. Oltre alle meraviglie paesaggistiche, questi tradizionali paesi offrono una serie di testimonianze culturali quali la chiesa parrocchiale di S. Filippo e S. Giacomo a Naz ed il Museo Rudolf Bacher, la chiesa di S. Maddalena a Fiumes oppure la chiesa di S. Nicolò con gli antichi affreschi ad Aica. Ci sono tanti posti e monumenti suggestivi da scoprire!